E ora cancelliamo i graffiti

venerdì 29 gennaio 2010


Archiviato il blitz contro i manifesti elettorali abusivi, cominciamo a pensare alla prossima passeggiata antidegrado di febbraio, che sarà dedicata, questa volta, alla cancellazione dei graffiti. Il programma è questo: si sceglie una zona, si contattano i commercianti e gli si chiede se un dato giorno alla tale ora può darci l'autorizzazione a cancellare i graffiti dalla sua saracinesca, ripitturarla e stendere un velo di protettivo antigraffiti, sacrificale o permanente che sia. L'intenzione è quella di coinvolgere un'intera strada, in maniera tale da ottenere un risultato di sicuro effetto. Poi si passerà a contattare i residenti della strada interessata e provvederemo a ripitturare anche i muri degli edifici deturpati dalle scritte. Il tutto in forma assolutamente gratuita, saremo noi in prima persona ad acquistare i prodotti e ad utilizzarli su muri e saracinesche. In questi mesi abbiamo sperimentato diverse tecniche, alcune delle quali documentate dai nostri video su youtube. Abbiamo fatto pratica sul campo nelle nostre passeggiate antidegrado con risultati eccezionali. Siamo anche in contatto con l'Associazione Nazionale Antigraffiti, sempre prodiga di utilissimi consigli, e abbiamo in programma di coinvolgere anche le ditte che si occupano di rimozione graffiti, restauro e protezione delle facciate, alcune delle quali si sono dette disponibili ad incontrarci. Una di esse ce lo ha chiesto personalmente. Per ora abbiamo individuato una strada che ci sembra particolarmente indicata per il nostro blitz. Inviateci segnalazioni e chiunque volesse partecipare ci mandi una email.

12 commenti:

degradodivarese ha detto...

ci dobbiamo far assumere dal ministero per i beni culturali ! o per lo meno dal servizio decoro urbano del comune e dell'ama :)

Alessandro ha detto...

In effetti siamo più motivati noi che quelli del decoro urbano stesso...

Riprendiamoci Roma ha detto...

Difatti. A noi non ci pagano, anzi per essere precisi siamo noi che sborsiamo i soldi per acquistare i prodotti.

Les ha detto...

Torniamo alla Prima causa di degrado:
i graffiti vandalici.
Siamo la città più imbrattata d'Europa, non c'è dubbio.
Dal centro alla periferia, non c'è muro che si salvi.
E ponti, lungotevere, metropolitane...tutti coperti di graffiti, tags, scritte di odio politico.
E' ora di salvare la città.
Alla prossima passeggiata, vi aspettiamo numerosi!

Anonimo ha detto...

Complimenti, bravi, davvero una bella iniziativa che è prova del fatto che, fortunatamente, non tutto è perduto. sarebbe bello portare l'iniziativa in tutta la città. Vivo all'Olgiata e anche da queste parti il degrado è dovunque. Un grazie sentito, da cittadino.
Federico

Alessandro ha detto...

Mercoledì arriva l'ordinanza

http://iltempo.ilsole24ore.com/roma/cronaca_locale/roma/2010/01/30/1121029-decoro_sporca_paga.shtml

Les ha detto...

Gente, mi arriva notizia che hanno riattaccato i manifesti sui muri che abbiamo ripulito giorni fa!!!!!
Vi aggiorneremo quanto prima.
Intanto i residenti del rione Campo Marzio cercano di tenere puliti i muri dietro Piazza del Popolo.
Avete capito bene, Piazza del Popolo.
-
http://residenticampomarzio.ilcannocchiale.it/

Alessandro ha detto...

La mafia attacchina dev'essere cacciata da Roma a calci nel di dietro!

Anonimo ha detto...

Li hanno riattaccati sul muro opposto, dove ha pulito (male) l'ama. Il muro trattato da noi sembrerebbe essere ancora pulito, così mi dicono.

Anonimo ha detto...

non se ne può più ed E' ORA DI FINIRLA come dicono dalle mie parti.
Boia Chi molla ragazzi... io sto dandomi un gran daffare a MONTEROSI dove vivo e, credetelo o no, in questo piccolo paese di 3000 anime i sacchi di manifesti abusivi tolti dai muri erano 13.
La strada però è:ALLEANZA CON LE AMMINISTRAZIONI E MULTE SALATE AI RESPONSABILI DELLA AFFISSIONE IL CUI INDIRIZZO è FACILMENTE REPERIBILE.
Anche i politici NON Possono fare abusivismo impunemente
Francesca de Venezia

Anonimo ha detto...

CONSIGLIO PRATICO EFFICIENTISTA:
si moltiplica per cento l'effetto DI STACCHINAGGIO se fatto a manifesti bagnati: VENGONO VIA COME IL BURRO a centinaia con poca fatica.
Quindi 15 persone grandi e volenterose e simbolo dell'Italia sana che resiste basta che aspettino una giornata di pioggia intensa e appena smette VOILA'!

Alessandro ha detto...

http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L?menuPage=/&targetPage=/Homepage/Area_Content/Rubriche__Primo_Piano/Attualit-13-/info2047332380.jsp

Sgravio fiscale dell'80% per chi usa materiali antiwriters!!!!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO