San Lorenzo [R]esiste!

martedì 10 novembre 2009
Giorni fa ricevo una mail di Daniele al mio indirizzo di posta che mi segnala una interessante iniziativa antidegrado nel quartiere San Lorenzo promossa da un gruppo di residenti. Smanetto un po' con google alla ricerca di maggiori informazioni, di un contatto, magari di un blog, ma riesco a trovare solo poche notizie al riguardo. Poi, questa mattina, la felice scoperta. Mentre girovagavo per la galassia dei blog antidegrado romani, Francy mette il link di un nuovo blog, San Lorenzo Resiste. Lo apro e scopro che l'iniziativa interessante di cui sopra è organizzata proprio da loro. E così dopo il comitato di Piazza Bologna che organizza lo strappo ai manifesti abusivi, sempre più persone sembrano aver scelto la strada della discesa in campo diretta e "dal basso" nella lotta al degrado. Qui sopra vi riportiamo il volantino che pubblicizza l'iniziativa di San Lorenzo. Domenica 15 novembre dalle 11 alle 13 si svolgerà un intervento di pulizia delle strade del quartiere promosso dal comitato di residenti di San Lorenzo. Servono volontari, molti volontari, e anche materiale: secchi, scoponi, guanti da lavoro e quant'altro. Per chi volesse partecipare, l'appuntamento è alle ore 11 in Piazza dell'Immacolata. Io spero di poter andare e di poter dare il mio contributo nella rimozione di graffiti e stickers, anche se ho un impegno che sarà difficile da prorogare. Invito comunque tutti voi a partecipare a questa eccellente iniziativa. Se tutto va bene ci vediamo lì.

10 commenti:

Marcello ha detto...

Grazie di aver segnalato l'evento, ci saro' di sicuro.

Alessandro ha detto...

Anime sante! Ogni quartiere dovrebbe ospitare iniziative simili.

Non vi scordate di comprare delle belle confezioni di prodotti per cancellare i maledetti graffiti-scarabbocchi .

bymail ha detto...

io domenica lavoro, dannazione!
gli devo scrivere per aderire, almeno..
-les

Anonimo ha detto...

scusate l'intrusione(dato che il mio post non ha a che fare strettamente con san lorenzo) però mi sono imbattuta sul vostro sito cercando su google "denunciare volantinaggio": è stato fantastico trovare chi si è già organizzato per fare pulizia fai-da-te lungo le nostre strade! proprio oggi ho visto in zona roma 70, due persone attaccare sui pali dei cartelloni piuttosto grandi, in pieno giorno e senza scrupoli...ma che si può fare? denunciare la ditta che li fa affiggere? veramente avrei altre 2000 cose da chiedere però per ora mi accontento :)

Riprendiamoci Roma ha detto...

Ciao Anonimo! Chiedi pure :)
Noi i manifesti li stacchiamo ma non denunciamo mai nessuno, parlando con la polizia ci hanno fatto chiaramente capire che sarebbe inutile. Però se fosse un'associazione a sporgere denuncia allora forse qualcosa si potrebbe ottenere.

Antonio ha detto...

Ottima ottima ottima questa iniziativa, e speriamo che possa avere molto seguito tra i normali cittadini e che si possa estendere alle altre zone di Roma :) Questa si che è cittadinanza attiva!

daniele ha detto...

parli di un'associazione come la nostra luca? ; )
Ne hai parlato nel blog di quello che vogliamo fare?

Riprendiamoci Roma ha detto...

Non ancora, lo farò quando sarà tutto concluso.

Margherita ha detto...

Vengo anche io...... porto il mio entusiamo e la mia buona volontà.

Anonimo ha detto...

Lodevole iniziativa, questa dei cittadini di San Lorenzo del 15 novembre ,ma poi serve anche altro. Come Comitato Esercenti ho manifestato il nostro disappunto all'interruzione dell'ordinanaza antialcool, terminata a settembre, perchè innanzitutto essa conteneva una norma , che vogliamo definire innovativa per la nostra città, ossia la possibilità di multare non solo gli esercenti che contravvenivano all'ordinaanza , ma soprattutto si istituiva la multa nei confronti di avventori incivili che venivano beccati con il vetro in mano o che giravano con l'alcool , se pur in contenitori di plastica. Siamo d'accordo che si debba consumare nei locali e che si debba multare chi va in giro con l'alcool, come accade in molte capitali europee. E' un fatto di civiltà. Aver stoppato completamente l'ordinaanza e non aver lasciato attiva almeno la multa per chi gira con vetro o plastica in mano, significa ripiombare nel "ognuno fa quel che vuole", tanto che oggi i cittadini di San Lorenzo fanno questa bella iniziativa. Purtroppo l'ordinaanza è stata tolta (ahinoi) sotto la pressione delle delegazioni provinciali di categoria, che spesso non hanno il quadro della situazione particolare di alcuni rioni di Roma o forse di tutta Roma.A ciò si aggiunge la necessità che vi siano Vigili Urbani che siano in grado di comminare le multe anche a chi sporca o abbandona bottiglie e altro per strada.Fra le nostre proposte, anche la necesstà che i locali che fanno somministrazione abbiano 30' di "decompressione" dopo le 02,00 (in cui si possa servire soltanto acqua)prima di scaricare i clienti per strada.Sarò d'accordo ancora una volta se il Sindaco vorrà considerare questo nostro suggerimento, che tutela cittadini ed esercenti di Roma.
Felici se vorrete farci sapere cosa ne pensate.

Comitato Esercenti Testaccio
Il Presidente comitatoesercentitestaccio@hotmail.it

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO