Achtung Baby!

venerdì 2 ottobre 2009


Prendiamo spunto da questo cafonissimo volantino pubblicitario per lanciare un messaggio a tutti coloro che praticano il volantinaggio. Non sprecate soldi inutilmente. I vostri volantini non interessano a nessuno. E per di più rischiano di finire tutti nelle nostre mani. Come quelli che vedete qui sopra, recuperati lungo Viale Trastevere e nelle relative traverse. La maggior parte era, as usual, già finita in terra, ma abbiamo fatto in tempo a strapparne una quarantina al loro triste destino. Sia chiaro, la stragrande maggioranza di questi volantini, per stessa ammissione dei commercianti, è assolutamente abusiva. Dunque non ci poniamo nessun problema ad estirparli dal tergicristallo e a gettarli nei cassonetti. Come già detto più volte su questo blog, e per stessa ammissione dell'AMA, la pratica del volantinaggio su tergicristallo è la prima causa di sporcizia delle strade di Roma. Uno su due finisce regolarmente in terra all'arrivo del proprietario dell'auto. Gli operatori dell'AMA dovrebbero cominciare a pensare di rimuoverli in via preventiva. Bisognerebbe organizzare un gioco. Una specie di caccia al tesoro. Si prende un quartiere e si stabilisce una base di partenza. Ogni partecipante ha 30 minuti di tempo per andare in giro per le strade del quartiere e raccogliere più volantini che può. Al ritorno alla base, chi ha con sè il maggior numero di volantini si porta a casa, come trofeo, una cassa di birra. Attento!! Quest'anno ci sei anche tu!

17 commenti:

Antonio ha detto...

E la cosa triste è che dopo molte settimane...anzi mesi li vedi ancora li per terra in stato di disfacimento causa intemperie, tendono a diventare parte integrante dell'ambiente....

Gothic666 ha detto...

Su entrambe i lati della fermata metro A Subaugusta ci si mettono da mesi due tizi, credo indiani o del bangladesh(ad occhio e croce) che fanno volantinaggio, anche in modo abbastanza fastidioso, mettendoti la mano davanti col volantino e ritirano il braccio all'ultimo minuto sfiorandoti se non gli prendi il volantino. Questi tipi sono al soldo di un negozio che vende scarpe da ginnastica all'uscita metro numidio quadrato.
Non so quanto possa spendere per fare volantinaggio tutti i giorni da mesi, sempre nello stesso posto, e mi domando che profitto possa trarne. Quello che ne traiamo noi cittadini è un tappeto di volantini all'imbocco dell'entrata della metropolitana, sui quali si scivola che è una meraviglia e l'approccio molesto di questi che fanno volantinaggio. Ricordo, che a 150 metri c'è la sede del X° Municipio nel quale c'è il X° gruppo dei vigili urbani, nessuno vede, nessuno legge, nessuno sente.
Dedico un vaffa anche a tutti i cittadini che buttano in terra cartacce e volantini vari.

Riprendiamoci Roma ha detto...

Mi spingerei a proporre una forma di protesta ancor più clamorosa. Anzichè raccoglierli potremmo prenderli e gettarli in terra. Capisco che questo va contro i nostri principi, visto che noi il degrado lo combattiamo, non lo alimentiamo, ma potrebbe essere la chiave giusta per far luce sul problema. Vedere quintali di volantini in terra fa un certo effetto.

theDRaKKaR ha detto...

non ho parole

Aggressione a volontario antidegrado

antonio ha detto...

:O ma è stato aggredito proprio perchè stava levando quelle odiose appiccicature abusive?

Antonio ha detto...

X riprendiamoci roma

Eh si hai ragione, sembra che in Italia per accorgersi di un problema si debba arrivare agli estremi

Gothic666 ha detto...

Oppure c'è il classico, riempire sacchi di volantini raccolti in giro e depositarli davanti al campidoglio.

n@po ha detto...

Meglio la soluzione proposta da Gothic

Anonimo ha detto...

Secondo me è meglio la soluzione di prima, se le strade vengono inondate di volantini la gente se ne accorge, al sindaco gliene frega ben poco, va mostrato a tutti l'effetto negativo dello sporco creato dai volantini caduti a terra.

Anonimo ha detto...

Gli operatori AMA che passano sotto casa mia agiscono preventivamente, come dici tu: estirpano i volantini dal tergiclistallo. Non lo fanno tutti, però è già qualcosa...

Anonimo ha detto...

Sull'aggressione vorrei stendere un velo pietoso, purtroppo con un naziskin dirigente all'ama cosa possiamo aspettarci ???

Riprendiamoci Roma ha detto...

Allucinante. Le istituzioni dovrebbero tutelare i cittadini virtuosi che provano a migliorare lo stato di decoro della città in cui viovno, invece permettono a questi zingari caciottari avanzi di galera di fare il porco del comodo loro, di vandalizzare una città intera con quintali di cartaccia, di farsi pubblicità gratis evadendo tutto quello che è possibile evadere, di menare le mani in pieno giorno davanti a tutti. 'Sta gente deve finire in gabbia. Poi andremo a portargli le arance.

bymail ha detto...

Giro di vite contro il degrado urbano.
Avete visto niente?
No perché Alemanno aveva detto questo.
Doveva avvenire a settembre, mi sembra una bugia bella e buona.
Nel computo non ci metto l'aumento di spazzatura delle strade di alcuni quartieri, quello è semplicemente l'adeguamento del servizio secondo standard più europei.
Insomma, situazione ferma.
Graffiti e tags proliferano su qualsiasi superficie, l'arredo urbano è continuamente vandalizzato, i volontari menati perché provano a rendere vivibile la propria città.
La politica?
La maggioranza colpevolmente assente, l'opposizione in altri pensieri assorta.
E Roma fa una figura barbina con il resto del mondo.

Alex88 ha detto...

ri-vandalizzato il muro del parco nemorense, ripulito poco fa dall'ama, che peraltro ha una sede proprio nel parco

Riprendiamoci Roma ha detto...

Se ne parlava giorni fa del famoso "giro di vite contro i writers". Dicevamo, aspettiamo la fine di settembre. Ecco, fine settembre è arrivato, ma purtroppo non c'è nessuna novità.

Anonimo ha detto...

A mio avviso, nonostante gli interventi sbandierati, con Alemanno la situazione è notevolmente peggiorata !
Credo che il problema di fondo è che Alemanno non è un vero politico, magari è un uomo d'azione ...ma non è in grado di guidare una città (avrebbe difficoltà anche con un piccolo paese).

n@po ha detto...

Esprimo la mia solidarietà al giovane volontario aggredito brutalmente. Esorto voi del blog "Riprendiamoci Roma" a dedicare un articolo a questo increscioso fenomeno...al posto suo poteva esserci uno di voi. Roma è sempre più violenta!

Posta un commento

ShareThis

GUARDA I NOSTRI VIDEO